Spagiria, Chimica e Medicina naturale

Stampa

Christophle Glaser[1] riporta che il termine Chimica viene dalla parola Greca che significa fondere o, se si vuole, dalla parola succo, poiché insegna ad estrarre il succo interno dei corpi; viene chiamata anche spagìria dai termini greci separare e assemblare, poiché con essa si separano e si riuniscono le sostanze.

Leggi tutto: Spagiria, Chimica e Medicina naturale

Origini della medicina spagirica

Stampa

Gli insegnamenti di Ippocrate di Coo (460 a.C. - 377 a.C.) e di Galeno di Pergamo (129 d.C. - 216 d.C.), con parti di contributi culturali provenienti dal mondo arabo nonché dalla Scuola Salernitana (istituita nel IX - X secolo),  hanno dominato la medicina europea per oltre mille anni, ovvero fino alle soglie del Rinascimento.

A fianco del medico erano presenti due figure che andavano sotto il nome di “erborista” o “semplicista”, ovvero colui che raccoglieva e vendeva le erbe medicinali, e di “speziale” che, oltre a vendere le spezie, preparava le medicine così come gli venivano ordinate dal medico.

Il medico svizzero Philippus Aureolus Theophrastus Bombastus von Hohenheim detto Paracelsus o Paracelso (1493 - 1541), sulla base delle conoscenze raggiunte dalla chimica, sviluppò una dottrina medica (iatrochimica o spagìria) secondo la quale si potevano ottenere delle sostanze chimiche (minerali o vegetali) da usare come medicamenti gradevoli e sicuri nonché più celeri nella loro azione terapeutica.

Nel 1500, e nei secoli immediatamente successivi, gli studi chimici furono ampiamente utilizzati per ottenere dei nuovi medicinali, fra cui quelli di origine vegetale, per poter curare un sempre maggiore numero di malattie.

Il Prof. Giuseppe Penso, circa l’uso terapeutico delle piante medicinali, nel 1983 scriveva:

”[…] nell’impiego terapeutico delle piante medicinali non vi sono « piante miracolose », vi sono però innumeri droghe vegetali che, opportunamente somministrate, possono vantaggiosamente sostituire completamente o affiancare la terapia di sintesi. [...]”.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei social plugin.